Intervista ai Menamenamò e a P40

 conserva mara.jpg

La Sagra della conserva mara la scoprii una sera di metà agosto degli anni 2000 e da quel giorno diventò un evento imprescindibile dell’anno, finché è durata. Per molti motivi.

Perché per qualche strano effetto miracoloso, pur non sopportando i cibi piccanti, ho amato subito questa specie di nutella ante litteram del popolo contadino fatta di pummitori bruciati allu sule sulle lamie e peparussi mari.

Perché è una sagra vera e non un evento del folklore commerciale salentino.

Perché i Menamenamò che la organizzano sono un un collettivo intergenerazionale, un’associazione culturale a carattere etno-musicale, un gruppo musicale vero e non un evento del folklore commerciale salentino.

Perché Piazza Vittoria a Spongano è meravigliosa. Perché ci ho passato serate memorabili. Continua a leggere “Intervista ai Menamenamò e a P40”